Mald'estro al Verdi di Montecatini fa il pieno nella seconda data in calendario

Sabato 19 gennaio al Teatro Verdi di Montecatini, nonostante una pioggia ininterrotta, si è svolto il secondo spettacolo della nuova serie di Mald'estro. A causa della coda alla cassa, non agevolata dalla pioggia, lo spettacolo è iniziato in ritardo ma proprio questa componente ha scaldato lo staff che ha ricevuto calorosi applausi già prima dello show.

Una volta aperto il sipario Alessandro Calonaci, nei panni di una maitresse visto il tema della serata "la Casa Chiusa", si è trovato davanti un teatro gremito fino alle ultime file.

La sensazione che lo staff ha provato è stata inimmaginabile. I brividi sulla pelle correvano veloci passando da artista ad artista fino ai ballerini.

Sul palco gli artisti hanno dato davvero il massimo.

Gli "Ultimi della fila", i"Gemelli Siamesi", "i Rintrionati", Ivan Periccioli, il "Bondi", Ceccarino, i "Progildan", "Ciccio", Giacomo Terreni, Nico Pelosini, Lorenzo Meazzini e Federico Castellani hanno veramente fatto divertire la platea gremita di persone, fra le quali il Mald'estro Fan club, poi la cantante Evelyn Di Biase, con le musiche di Stefania Bedetti, il chitarrista Alessandro Checcucci, le danze della Myosotis dans, Ivan Cignetti, le Vin Burlesque e Charlottina, presentati egregiamente dal teatralissimo Calonaci.

Performance strepitosa per Ivan Periccioli che ancora una volta ha inventato due personaggi, il buttafuori spaccatutto ed il presentatore televisivo multi spot, scatenando le più folli risate. Non da meno Giovanni Bondi, comico livornese che, nei panni di un insegnante, ripercorre con la classe ( il pubblico ) gli errori dei suoi allievi, davvero esilaranti.

Ancora merita menzione il numero politico dell'aretino Ceccarino che per criticare i nostri politici desiderosi del nostro voto ha utilizzato anche le canzoni del momento come Magnamagna style versione ovviamente adattata del successo planetario di PSY.

Ma un plauso speciale lo merita Alessandro Calonaci, presentatore e filo conduttore della puntata nelle vesti femminili non facili, soprattutto per la scena condivisa con la splendida Yelena Iankovskaia, che si è esibita anche in un balletto elegante ma piccante, frutto della coreografa Catia Mancini.

Ecco i commenti di alcuni degli artisti:

"Cosa dire? da dove iniziare? inizio dalla profonda amicizia che mi lega ad Emiliano, dalle nostre mille chiacchierate, dai nostri discorsi e dalle nostre stranezze, per poi passare alle serate passate assieme in compagnia di visioni e buoni libri…ah dimenticavo Emiliano non sa assolutamente leggere, e quindi io leggo per lui!  ecco fatta queste breve ma indispensabile premessa provo a raccontarvi l'enorme emozione nel calcare il palco del Verdi, un palco importantissimo dove i grandi del teatro italiano hanno posato i piedi.
Un palco pesante, dove ci sentiamo e mi sento sempre in prova, oh meglio un palco dove la responsabilità' e' un dictat…Sabato sera  gli applausi del pubblico mi hanno aiutato a volare, saltavo, sudavo, danzavo avrei avuto voglia di scendere fra loro, di abbracciarli tutti, di portarmeli a casa e tenerli li, tutti quanti tutti….ogni volta un tuffo al cuore,ogni volta un tuffo verso l'alto e la maledetta e benedetta voglia di urlare noi ci siamo perché' Mald'estro non morirà' mai" ha dichiarato il grande Alessandro Calonaci.

"Ancora non mi sono mica ripresa….quando si e' aperto il sipario mi sono sentita sollevare da tutti quegli occhi, mi sono sentita ascoltata, mi sono sentita viva, e per la prima volta mi sono resa conto che non cantavo per me stessa ma cantavo per loro, per quelle persone che erano li per ascoltare!  ho cantato per i miei colleghi, per aprire la strada a due ore di follia, di divertimento, due ore dove tutto si sospende e diventa magico.  vorrei ringraziare tutti uno ad uno, e quindi do a tutti loro l'appuntamento per la prossima volta perché' senza di loro noi non cantiamo, non balliamo, e i nostri comici, i veri folli i protagonisti di MALD'ESTRO non potrebbero respirare!  Ecco perché' noi musicisti facciamo ore di prove, ecco perché' Stefania ha dedicato la sua vita allo studio di uno strumento, per permettere a tutti di dire:  che bello ascoltare una canzone" il commento con gli occhi lucidi di Evelyn dopo la performance di chiusura.

"Che dire della serata di Mald'Estro del 19 gennaio, troppo facile per me che son salito su quel palco e ho goduto della gioia provocata da quella esplosione che è la risata di così tanta gente, te fai una battuta e WWUAAA!!! è una botta allo stomaco secondo me molto simile all'innamoramento, come quando scopri che Lei proprio Lei ...ti caca e ieri sera in platea quei 1200 per me erano tutti "la più bella della scuola che accetta di uscire con te" Grazie a tutti, bella storia! Rifacciamolo" il colorato commento di Ivan Periccioli senza dubbio una star della serata.

"Sipario chiuso, le mezze luci in sala, il macchinista ha in mano le corde del sipario…buio…e poi la musica e la voce di Alda Merini, che ci ricorda quale sia il senso della vita… si apre il sipario e parte Mald'estro, un piccolo viaggio dove le risate e gli applausi di un pubblico fantastico si mescolano allo stupore, alla gioia all'adrenalina degli artisti che scorre a fiumi, qualcuno di noi ride altri rimangono in silenzio ripassando il loro pezzo, i tecnici che corrono a destra e sinistra con straordinaria precisione, i ballerini che fanno esercizi, ed io li, nel mezzo che sorrido, perché' so' che questa sera come ogni volta per tutti noi si realizzerà' un sogno…ci metteremo in gioco, senza alcun patema senza drammi…ma semplicemente facendo il nostro lavoro, quello per cui siamo nati…STASERA FAREMO SPETTACOLO!  Sabato sera e' stato meraviglioso vedere quel pubblico, sentire migliaia di risate gli applausi e  gli occhi sorridenti delle persone…mamma mia! ecco cosa esce dalla mia bocca…mamma mia…per un momento ti senti come Fabio Grosso che segna alla Germania, sei felice, senti la spinta del pubblico che ti esorta a fare sempre meglio….siamo giovani, dobbiamo ancora crescere ma da ieri sappiamo per chi….per il pubblico che finalmente possiamo chiamare "nostro" del quale noi stessi siamo stati spettatori.  I

 manifesti, le vele, gli articoli sui giornali, sul web, le luci perfette, i cameraman…tutte  cose che ci riempiono d'orgoglio e di voglia di fare…tutte cose cose che ci responsabilizzano e che ci fanno giocare ad essere bambini !!!!  Mald'estro sta' diventando una vera e propria realta' e per questo non finiremo mai di ringraziare chi crede in noi e chi svolge il proprio lavoro all'ombra dietro le quinte…quindi: grazie al macchinista che permette a tutti noi di vedere il sipario aprirsi ogni volta"

queste le parole del regista e autore Emiliano Buttaroni.

 

La stagione di Maldestro proseguirà il giorno giovedì 14 febbraio con lo show "Il dottor Stranamore" per festeggiare il San Valentino.

Lo spettacolo di Maldestro verrà trasmesso in TV dall'emittente TVL, disponibile al canale 11 del digitale terrestre in quasi tutta la Toscana e sarà visibile anche in streaming su www.tvl.it .

 

Per maggiori info sulla programmazione: http://www.tvl.it/programmi
 

Maggiori info e foto della serata

 

http://www.facebook.com/groups/Maldestrocabaret/10151401873391369/?notif_t=group_activity

http://www.facebook.com/pages/MALDESTRO-CABARET/294441317237025?fref=ts

 

Il video della canzone di chiusura "l'ultimo inchino" cantata dalla fantastica Evelyn.

http://www.youtube.com/watch?v=_2GTp0ugsPU

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info line Teatro Verdi 0572 78903

CST Pubblicità srl

Sede Lastra a Signa (FIRENZE)
Via B. Pagliai, 3 - 50055
GEO: 43.7683855 - 11.1133395 
Tel: 055.872.8307
Fax: 055.872.3182
Email: info@cstpubblicita.it


Filiale di Barberino Val d'Elsa
(FI)
Strada di Sant'Appiano, 8 Loc. Cipressino
Tel: 055.051.2533
Email: siena@cstlogistica.it